Blog
Ecommerce·By: Francesco Pisciotta 5 luglio 2017
Seguici sui social

3 punti chiave per un Ecommerce di successo

In una partita di calcio, non sempre vince la squadra che ha un monte ingaggi più alto, ma quella che applica una migliore tattica.
Se applichiamo questo stesso concetto al mondo degli Ecommerce, capiamo che non serve necessariamente investire più degli altri, ma definire una buona strategia.

La sola presenza sul web, non è sufficiente per competere con i grandi colossi della rete; ecco dunque qualche consiglio per costruire un Ecommerce che ti permetta di raggiungere i tuoi obiettivi.

#1 - Incrementa le vendite aumentando il traffico

Può sembrare scontato, ma se vuoi vendere devi portare la gente nel tuo negozio, che sia questo online o offline. Spesso questo "piccolo dettaglio" viene tralasciato, ma è ovviamente il primo aspetto da valutare. E al meglio!
Prima di investire il tuo budget sul marketing, è bene considerare alcuni aspetti fondamentali.

  1. Scegli esattamente dove dirigere gli utenti, non portarli sempre sulla home page. Se un utente trova il tuo annuncio tramite i motori di ricerca o i social, è perchè sta cercando esattamente qualcosa. Va da se che è meglio portare subito al "dunque" l'utente, evitando di farlo vagare all'interno del tuo sito partendo dalla home page alla ricerca del tanto desiderato prodotto.
    Questo perchè è cosa nota che le home page degli Ecommerce, hanno un alto tasso di abbandono. Meglio dunque indirizzare gli annunci pubblicitari su un determinato prodotto o su una categoria specifica.
  2. La descrizione del prodotto, conta! Eccome se conta. Pensa sempre che l'utente deve essere attratto dal prodotto partendo dai motori di ricerca o dai social; l'immagine dunque non sempre è la prima cosa visualizzata. Utilizzare un titolo e una descrizione originale e completa del prodotto, ti consentirà non solo di attirare l'attenzione dell'utente ma al tempo stesso quella dei motori di ricerca per una migliore ottimizzazione. Il segreto è: impostare il titolo e la descrizione pensando già a come cercheresti tu stesso il prodotto su Google.
    E se questo semplice "trucchetto" non ti basta, puoi farti aiutare da strumenti professionali ma al tempo stesso molto semplici, come Google Trends.
  3. Rendi il tuo Ecommerce mobile friendly. Oggi la maggior parte degli utenti acquistano partendo da un dispositivo mobile (smartphone e tablet). E chi acquista da PC, secondo molti studi, inizia il suo percorso di acquisto comunque in mobilità. Assicurati dunque che il tuo portale sia perfettamente navigabile da dispositivi mobili, anche perchè (non dimenticarlo), Google è molto attenta all'esperienza di navigazione che si offre all'utente e la premia profumatamente.
  4. Investi con criterio. Diffida da quelli che ti invitano a investire il tuo budget esclusivamente su inserzioni Google AdWords. I social sono sempre più rilevanti anche per il mondo Ecommerce, grazie alle funzionalità di targeting e retargeting, ovvero la possibilità di definire esattamente la tipologia di utenti a cui sottoporre la pubblicità (in base agli interessi o alla personalità) e al tempo stesso di "perseguitare" coloro che hanno mostrato interesse per qualche prodotto simile al tuo.

2# - Crea un'esperienza unica

Chi acquista sul web ama sentirsi coccolato. L'esperienza d'uso e i servizi del tuo Ecommerce devono sempre andare verso questa direzione. D'altronde così come nel "mondo offline", o per meglio dire nei negozi fisici, il cliente si aspetta di trovare un posto accogliente e personale disponibile, anche online ci sono degli standard che l'utente medio si aspetta di avere a disposizione.

Cosa fare per ottenere il miglior risultato possibile?

  1. L'usabilità e il design sono il tuo biglietto da visita. Se ti dicono che per un Ecommerce non serve una cura del design e si possono utilizzare tranquillamente "template" acquistati online e preconfezionati, inizia a scappare! Rischi di spendere solo i tuoi soldi.
    Partiamo sempre dall'esempio del negozio fisico, perchè l'Ecommerce è in fin dei conti un negozio digitale di dimensioni spropositate. Vorresti mai che il tuo negozio fosse uguale a mille altri o peggio ancora fosse disordinato e impolverato? Mi auguro proprio di no!
    E allora perchè mai dovresti investire tempo e soldi in un Ecommerce realizzato partendo da un template che utilizzano migliaia di altre attività che non rispecchia la tua immagine o peggio ancora incompleto rispetto agli standard del web? Tanto vale non iniziare.
    E' meglio affidarsi sempre a soluzioni su misura, realizzate da persone competenti nel settore, che possano anche guidarti nelle varie attività correlate all'immagine dell'Ecommerce, affinchè la tua immagine possa essere realmente valorizzata e il tuo business possa crescere.
  2. La velocità è tutto. Il tempo è denaro e per guadagnare di più dovrai far risparmiare tempo all'utente. Chi acquista sul web vuole farlo velocemente, non vuole perdersi in click inutili. Se rallentato, probabilmente abbandonerà il portale.
    Dunque oltre ad avere un sito ottimizzato (così come descritto nel punto precedente) per garantire la massima usabilità, è bene assicurarsi che il processo di acquisto sia sempre snello e al tempo stesso il portale risponda al meglio. Per misurare la qualità del tuo Ecommerce in termini tecnici, puoi utilizzare strumenti come GtMetrix. La doppia A come risultato del test GtMetrix, è il caso ideale per un portale e DEVE esserlo anche per il tuo Ecommerce.
  3. Usa i social quotidianamente. Fai vedere ai tuoi utenti e potenziali clienti, che la tua è un'attività dinamica e sempre sul pezzo, che pone la comunicazione al centro delle sue attenzioni. Un sistema di condivisione costante sui social, non solo genererà traffico sul tuo Ecommerce a costo 0 (aumentando dunque le probabilità di vendita), ma ti consentirà di farti sempre vedere. Ogni giorno. Immagina di avere un bacino di milioni di persone che possono passare quotidianamente davanti alla tua vetrina per vedere le novità e innamorarsi dei tuoi prodotti. Questo è ciò che puoi ottenere se utilizzi al meglio i social con tecniche ben precise di comunicazione e tempi di risposta ottimali.
    Anche qui, se puoi affidarti a qualcuno che abbia competenze in merito per impostare al meglio la tua comunicazione (ricorda che è pur sempre una pubblicità seppur gratuita).
Lo sapevi che Brainin può aiutarti anche nel marketing digitale? Scopri di più

#3 - I tuoi clienti di oggi sono i tuoi prossimi clienti

Fidelizzazione. Trasforma i tuoi clienti di oggi nei clienti del futuro. Devono avere sempre te come punto di riferimento per i loro acquisti e per ottenere ciò devi costruire un sistema efficiente che pone il cliente al centro dell'attenzione. Solo così potrai fidelizzare al meglio un cliente e renderlo la tua testimonianza vivente di qualità.

Il processo di fidelizzazione è molto delicato. Per un Ecommerce il consiglio è quello di concentrarsi su punti ben definiti.

  1. Proactive engagement. Assicurati di "catturare" l'interesse di tutti gli utenti che visitano il tuo Ecommerce, anche di quelli che non acquistano.
    Puoi farlo sfruttando due tecniche ben precise:
    - chat in tempo reale che si attiva automaticamente dopo qualche minuto e si mette a disposizione dell'utente (un po' come fa la commessa all'interno di un negozio, ma senza diventare troppo invadenti XD)
    - exit lightbox, ovvero inserire un sistema che riconosce il momento in cui l'utente sta abbandonando il tuo portale e gli chiede di lasciare un like sui tuoi profili social o meglio ancora di inserire un'email per eventuali comunicazioni e offerte.
  2. Crea newsletter personalizzate. Non esiste più il concetto di una email per tutti gli utenti registrati. Non è proficuo. Occorre sfruttare strumenti di segmentazione degli utenti in base alla zona geografica o all'interesse mostrato su determinati prodotti, così da creare comunicazioni su misura cercando di massimizzare le persone che realmente faranno caso al tuo messaggio. Oltre al sistema di newsletter, è bene predisporre email automatiche e intelligenti che propongono vendite o offerte su misura in relazione a precedenti acquisti o prodotti visualizzati (tecnica del cross-selling). Se non hai mai gestito newsletter, forse è meglio dare un'occhiata a questa semplice quida.
    Ad esempio se ho acquistato un completo della Juve (una squadra a caso), probabilmente mi potrebbero interessare degli accessori della Juve, meglio ancora se quando sono in promozione. Sarebbe ottimo se un'email mi avvisasse che il mio negozio di fiducia ha messo in sconto proprio questi articoli ;)
  3. Offri un'assistenza continua. Se vuoi fidelizzare un cliente devi seguirlo sempre per qualunque esigenza. Risolvi eventuali problemi, sii sempre presente e trasforma anche i più scettici nei tuoi migliori clienti online.
Conosci il nostro CRM Ulisse? Forse possiamo aiutarti per la gestione delle newsletter e la fidelizzazione dei clienti! Contattaci

Negli ultimi anni in Brainin abbiamo acquisito un'esperienza incredibile sul mondo degli Ecommerce e abbiamo creato molte soluzioni di successo. Se vuoi essere guidato nella vendita online e costruire un Ecommerce di valore, siamo a disposizione per aiutarti in qualunque momento. Contattaci subito anche solo per un confronto di opinioni senza impegno.

In tutti i casi se hai trovato questo articolo interessante, speriamo possa dimostrarcelo con un bel "like" o una condivisione!