AGGIORNAMENTI 20 Lug 2019

La porta: l'emblema dell'usabilità

Non so perché alcune persone tendono a separare questi due fattori. Si parla molto di usabilità ed esperienza d’uso, ma entrambi i termini hanno un significato molto profondo. Usate insieme, sono una bomba e una chiave per il successo di ogni business.


L'usabilità è la facilità e la logica con cui le persone riescono ad interagire con un particolare strumento, o un qualsiasi oggetto, per raggiungere un fine preciso come obiettivo.


Per contro, la User Experience, conosciuta come UX, è un insieme di fattori ed elementi relativi all'interazione con un determinato ambiente o dispositivo, il cui risultato è la generazione di una percezione positiva o negativa di quel servizio, prodotto o dispositivo stesso. 


Ad esempio, un oggetto che meglio può descrivere al meglio entrambe le situazioni, è una porta. Sì, una semplice porta risolve perfettamente una circostanza di usabilità. Ci siamo talmente abituati a loro che sembra naturale utilizzare la maniglia posta a metà altezza e da un lato, semplicemente spostandola verso il basso o, nel caso di una manopola, girarla verso un lato per poterla aprire ed entrare.


L'usabilità è un insieme di piccole sfide e obiettivi da raggiungere. Una porta in questo caso, è un approccio che abbiamo imposto, perché vogliamo che un utente faccia qualcosa di concreto per raggiungere l’obiettivo, entrare / uscire. Ma essendo qualcosa di ordinario e monotono come una porta, genera un’azione manuale che l'utente deve ripetere ogni singola volta, senza generare alcuna esperienza in particolare.


Per fare in modo che l'utente abbia una buona esperienza, è necessario evitare di fargli ripetere sempre le stesse azioni manuali; ecco perché siamo arrivati alle porte automatiche in vetro. Qualcosa di così ovvio risolve perfettamente entrambi i casi, la parte utilizzabile di una porta tradizionale, più l'esperienza dell'immediatezza e la comodità di non dover pensare di aprirla. Il vetro è un altro fattore fondamentale, perché permette di capire già cosa c’è oltre la porta, in modo da non scontrarsi con una persona che si trova dalla parte opposta.


L'esperienza utente (UX) è un insieme di emozioni e azioni inconsce che un utente vive o sperimenta quando utilizza qualcosa, e molte volte, alla fine, percorre un percorso specifico per raggiungere un obiettivo (funnel).


Costruire porte automatiche evita che un utente si blocchi in fasi poco importanti o irrilevanti, permettono di semplificare la difficoltà iniziale per contribuire al massimo comfort della visione dell'obiettivo finale, per renderlo così semplice, immediato e molto accessibile all’utente. Immaginate di avere una porta manuale per entrare in un supermercato, sarebbe un vero disastro, molto utile, ma impraticabile. Il comfort, anche se impercettibile, evita danni collaterali significativi alle imprese.


Porte automatiche, scale meccaniche, ascensori, tende automatiche, luci che si accendono e si spengono automaticamente... ci sono una infinità di servizi migliorati che sono stati progettati per facilitare l'uso di qualcosa che una volta era monotono, faticoso e scomodo, per raggiungere più facilmente qualsiasi obiettivo e andare avanti. Quanto più alta è la qualità dell'esperienza che vive l'utente, migliore sarà il risultato quando si utilizza qualsiasi cosa. E questo non vale solo per le porte…


Ciao! Ci vediamo per parlare del tuo progetto?

Recapito telefonico
Preferenza orario
Ti chiediamo il recapito telefonico e una preferenza dell'orario per chiamarti, così da organizzare il nostro appuntamento. Se non vuoi lasciarci queste informazioni, puoi scriverci all'indirizzo info@brainin.it
Descrizione
Richiesta
Nome
Cognome
E-Mail
Scrive la tua richiesta
E importante que la richiesta sia legata ai eventi o meetups, altrimenti contattaci sulla mail info@brainin.it